Faraglioni, scogli, insenature e baie di superba bellezza sono il risultato dell’erosione marina di rocce calcaree. Colpiscono, in modo particolare, le numerose grotte (fino a pochi decenni fa dimora di foche monache) che spesso si aprono in saloni a cupola con altezze fino a 50 metri.

Al loro interno giocano molteplici riflessi di luce e da lontano è spettacolare osservare bianche falesie strapiombanti sul mare, sulle quali sono incollati contorti pini d’Aleppo, cuscinetti di rosmarino.